Giornata della ricerca contro il cancro

 7 NOVEMBRE 2008

L’associazione italiana per la ricerca sul cancro (AIRC) dedica quest’anno la Giornata per la ricerca alla crescita dei giovani ricercatori, che con le loro idee e il loro entusiasmo rappresentano il futuro della ricerca nel nostro Paese. L’ incontro di esperienza ed innovazione in menti giovani e dinamiche è alla base dell’avanzamento della ricerca scientifica.

Negli ultimi anni, la ricerca sul cancro si  sta orientando verso le cosiddette “cure intelligenti”, così chiamate in quanto basate su una farmacologia che mira con estrema precisione all’obiettivo riducendo il danno alle aree tissutali circostanti di un tumore. Le “cure intelligenti” sono, quindi, il risultato della integrazione di cure tradizionali con nuovi criteri terapeutici. I giovani ricercatori rappresentano i punti di crescita e di forza della ricerca in questa direzione. 

Come ogni anno, la Giornata del 7 novembre prossimo si propone di informare e sensibilizzare il grande pubblico sui progressi compiuti dalla ricerca e sui suoi prossimi obiettivi. Iniziative televisive, radiofoniche ed incontri nelle piazze italiane sono previsti nei giorni dal 7 al 9 novembre per dare insieme ai giovani ricercatori più forza per andare lontano.

———————————————————

A Genova si parla di diversita’

Al via, da giovedì 23 ottobre fino a martedì 4 novembre, la sesta edizione del Festival delle Scienze di Genova. Con un programma sempre ricco e variegato, il Festival ligure si conferma uno degli appuntamenti imperdibili per esperti e appassionati di un mondo che spazia tra molteplici discipline. Tema di quest’anno sarà la diversità analizzata in vari campi, dalla tecnologia alla mente, ai linguaggi, alla vita, alla materia, alle idee. Un percorso a sei tappe in cui saranno approfonditi sei temi scientifici, chiave dell’edizione 2008.

Gli organizzatori puntano a ripetere il successo dell’edizione 2007, in cui oltre 250mila persone hanno visitato il Festival e 280 testate tra agenzie, quotidiani, periodici, radio e TV ne hanno parlato. Anche quest’anno, dunque, piazze, palazzi storici e musei cittadini saranno teatro degli incontri che interesseranno adulti e bambini. Oltre 350 gli eventi in programma, con ospiti d’eccellenza, da affermati scienziati a giovani ricercatori. Tra i nomi più illustri lo psicologo e filosofo Nicholas Humphrey che, nell’ambito del tema “Diversità della mente”, farà una profonda riflessione sulla natura della coscienza, percezione presente anche in altre specie viventi oltre l’essere umano. L’oncologa Devra Davis, invece, sarà chiamata a parlare delle ultime emergenze sanitarie mondiali, dall’aviaria al cancro, mentre la vincitrice del premio Inventore Europeo 2007, Catia Bastioli, interverrà sulle scoperte che le hanno consentito di depositare numerosi brevetti tra cui uno per l’introduzione di una plastica biodegradabile a basso impatto ecologico.

Oltre agli incontri ci sarà spazio anche per spettacoli multimediali, interattivi e artistici. Inedita sarà l’esclusiva prima mondiale della nuova suite da camera realizzata proprio per il Festival genovese dal compositore britannico Michael Nyman. Come inedito sarà lo spettacolo “Viaggio a Flatlandia. Escursione semituristica nelle terre di Abbott per due viandanti e contrabbasso” che vedrà protagonisti Piergiorgio Odifreddi e David Riondino nell’ambito del tema “Diversità dei linguaggi”. I visitatori potranno, inoltre, allenare la mente nella “palestra” di MateFitness cimentandosi con gometria e logica. Nello spazio Telecom Italia, invece, sarà possibile esplorare il mondo delle onde, e tra gli eventi speciali ci sarà la presentazione della capsula spaziale russa Soyuz, che sarà esposta a Genova per la prima volta in Italia e potrà essere visitata anche all’interno.

E per andare oltre i confini del nostro paese la proposte dell’edizione 2008 è stata il gemellaggio con il Festival di Scienza e Tecnologia di Shangai. Nell’ambito del Festival genovese ci sarà infatti un padiglione interamente dedicato alla Cina in cui saranno presentati eventi a cura delle principali organizzazioni scientifiche cinesi. Tra le proposte, un ruolo interessante sarà svolto dalla cucina cinese, con assaggi di piatti tipici preparati da cuochi orientali, e dalla medicina tradizionale, con la possibilità di provare metodologie di diagnosi e terapie.

Per saperne di piu’ vai su www.festivalscienza.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...